Pagina inizio Anno 2011

Pro Loco Salandra

 

PERSONAGGI ED INTERPRETI

SALANDRA 17/04/2011

GESU' Filippo Raele
MARIA Rosalba Pepe
MARIA MADDALENA Rosa Mazziotta
NARRATORE  Don Giorgio Saleh
REGIA Michele Labattaglia
DISCEPOLI Pietro Lauria,Salvatore Dinnella.
CAIFA Giuseppe Ragone
SOMMI SACERDOTI Pietro Fanelli,Nunzio Albano
CROCIFISSI Lucio Dipierro,Rocco Grassi

GUARDIE PONZIO PILATO ,Luigi Branco, Labattaglia Rocco, Santochirico Antonio
SIMONE DI CIRENE Carlo Tarquilio
VERONICA Antonia Cipollina

PIE DONNE Caterina Bonelli,Vincenza Dileo,Antonietta Fanelli,Angela Cantarerlla ,M.Antonietta Gagliardi

FESTA DEL PAPA' 19 MARZO 2011

SAN GIUSEPPE.

 

 

 

 

PASSIO CRHISTI 2011

X EDIZIONE

PREVISTA PER IL 23 APRILE

SI SVOLGERA' DOMENICA DELLE PALME

DALLE ORE 19,00 IN PIAZZA SAN ROCCO.

Storia, arte, paesaggi incantevoli, tradizione e fede si fondono e si tengono per mano, in quest’angolo della collina Materana in occasione dei riti della settimana Santa.                                      

 A Salandra la Via Crucis vivente del sabato santo rappresenta una giornata in cui il paese rivive la sua vicenda umana con orgoglio e passione.

Grazie alla tenacia ed al lavoro della Pro-Loco, dei volontari delle associazioni presenti sul territorio, sotto il patrocinio dell’amministrazione comunale siamo giunti alla ennesima edizione della Passio Cristi, un evento molto atteso dalla comunità.

Nello splendido scenario naturale del Castello, si cerca di ricostruire una piccola Gerusalemme, che rivive grazie ad attori locali.

Si tratta di conservare una tradizione che costituisce la storia naturale di questo popolo che custodisce gelosamente la sua civiltà.

CULTURA , ARTE , MONUMENTI : Cospicuo è il patrimonio di tesori artistici , storici e ambientali conservati a Salandra e nel Convento in particolare : tra i capolavori da ammirare tele , affreschi e statue del '500 e '600 , una statua del Revertera , il Polittico di Simone da Firenze del 1530 , le tele e il Polittico di Antonio Stabile , posto dietro l'altare maggiore , gli affreschi , le statue di artisti napoletani del '600 e tante altre preziose testimonianze di un passato ricco di storia e di cultura . Di particolare rilievo è l'Organo della Cantoria datato 1570 , il più antico della Basilicata e tra i più antichi d'Italia di cui si ha conoscenza , perfettamente restaurato e funzionante . Dalla collaborazione tra la Pro-Loco ed il G.T.S. (Gruppo Teatrale Salandrese) si sono realizzate le commedie in dialetto "Dal vecchio al nuovo" e "Ce Natal a la cas d zi Cicc" . Di particolare rilievo storico ed architettonico le Chiese del Paese (Chiesa Madre , Convento , Chiesa di San Rocco , Chiesa dell'Annunziata , Chiesa della Madonna del Monte) .

COME ARRIVARE A SALANDRA

Da Potenza S.S.407 Basentana direzione Matera - Uscita Salandra Scalo

Da Matera S.S. 7 direzione Ferrandina-Pisticci - Svincolo S.S. 407 Basentana direzione Potenza - Uscita Salandra Scalo

Ferrovia Linea Taranto-Roma - Scalo Salandra-Grottole

 

 

 

 

 

 

 

INFORMAZIONI TURISTICHE: Pro Loco Salandra - Corso Dante , 1 - Tel. - 3476877689

Firma

Labattaglia Michele

 

Storia d'Italia
 

I luoghi della memoria

 Nel periodo risorgimentale numerosi furono i patrioti salandresi, tra cui si distinse il giovane Celerino Spaziante. Durante la conquista dei garibaldini del Regno delle Due Sicilie, un drappello di Salandra mosse alla volta di Corleto Perticara, quando fu proclamata l’Unità d’Italia.
Tra quelli che seguirono Garibaldi una coraggiosa donna, la patriota Chiara Patanella. Gli insorti confluirono nella Brigata Lucana.
Durante l’assedio di Capua si distinse per eroismo il sedicenne seminarista salandrese Celestino Grassano, che ivi perse la vita durante un assalto.